venerdì 28 dicembre 2012

Lasagna per il G.A.S. - zucca, spinaci, noci e bitto

Un paio di settimane fà c'è stata la cena del g.a.s. (gruppo di acquisto solidale) Pane e Rose di cui faccio parte.
La cena del g.a.s. è un'occasione divertente e molto conviviale per ritrovarci e augurarci buone feste, ogniuno prepara qualcosa per se e per gli altri e poi si condivide tutto, ė anche una cena ad impatto zero, niente piatti o bicchieri in plastica, ogniuno di noi porta il proprio posto tavola, il risultato? Una tavola imbandita con una bella varietà di piatti e bicchieri!

Io ho preparato un'insalata di cavolfiore crudista, un'insalata di spinacini freschi, mele e tofu affumicato e infine la lasagna che vi presento qui sotto.


Come mio solito, dovrete perdonarmi, le ho cucinate non badando alle quantità degli ingredienti... cerco di darvele il più precise possibile.

giovedì 13 dicembre 2012

Tortino di patate e verza

Arriva il freddo e nell'orto le verze ormai sono pronte, mio papà dice che per avere le verze buone bisogna aspettare la prima gelata, sarà un detto dei contadini ma sono convinta che un fondo di verità in queste cose ci sia sempre.
Lui poi brianzolo com'è, cucina la cassoeula solo dopo la prima gelata, altrimenti non è buona come dovrebbe essere.
Io non mangio carne ed ho la mia personalissima versione di verza cassoeula fatta con un bel soffritto ricco di sedano carota e cipolla, verza a listarelle e fagioli borlotti con l'aggiunta di un po' di passata di pomodoro, il tutto cotto con del brodo vegetale se asciuga troppo, il sapore richiama molto la cassoeula e non ha niente di meno!
Ora però vi lascio un'altra ricetta, di un tortino al forno con verza patate e formaggio se gradite.


Ingredienti:
1 verza
4 patate
1/2 bicchiere di latte di soia

martedì 11 dicembre 2012

Torretta di frittatine di ceci ai broccoli e maionese senza uova

Eccomi qui che dopo una giornata di lavoro intensa mi metto sul divano per un po' di relax, accendo la tv e si Cielo trovo Master Chef Junior... robe dell'altro mondo!!!
Due dodicenni che si sfidano e preparano piatti degni di uscire da una cucina di un ristorante stellato.
Resto un po' basita quando vedo i bambini così pronti e preparati che sembrano già degli adulti, anche quando vedo i piccoli ballerini, non so, mi fanno un po' impressione.
Bhè veniamo a noi, intanto io finisco di vedere la finale e vediamo chi vince!
(nel frattempo ecco che arriva anche la televendita del nesquik fatta da una ex concorrente di Master Chef Italia, va bhè, ma proprio il nesquik???)


Ingredienti per non so quante frittatine.... hihiihih, scherzi a parte, circa una decina:
100 gr di farina di ceci
150 gr acqua
30 gr di olio evo + per le cotture
sale e pepe qb
1 broccolo di medie dimensioni
aglio
peperoncino

lunedì 3 dicembre 2012

I panini al cioccolato

La scorsa settimana in uno slancio creativo e con tanta voglia di fare ho promesso ai colleghi e alle colleghe che avrei portato loro i panini al cioccolato, quindi, eccomi qui!
La ricetta è semplicissima e in rete se ne trovano tantissime, la mia non si discosta molto da tutte quelle che ho letto, però il latte che ho usato io è vegetale, niente burro ma olio e poco zucchero, non bianco ma di canna.
 

Ingredienti:
500 gr di farina, io ho usato un mix tra farina tipo 2 e farro
1 cubetto di lievito
200 gr di latte di soia o di avena o quello che preferite
50 ml circa di olio di mais
1 pizzico di sale
cioccolato fondente qb (1 tavoletta circa)
6 cucchiai di zucchero di canna, scusate ma non li ho pesati...

Come avrete notato dalla lista degli ingredienti, per fare questi panini sono andata un po' a occhio...

venerdì 23 novembre 2012

Cavolfiore spadellato con olive e capperi

Il cavolfiore, ho letto che è stato definito "un cavolo con la laurea" per tutte le sue buone qualità.
Come le altre verdure della sua famiglia, le Crucifere, ha una buona dose di proprietà antitumorali, è anche ricco di vitamina C e acido folico, due stimolanti per le nostre difese immunitarie.
Pensate che tre cimette di cavolfiore crudo assicurano l'apporto del 67% di fabbisogno giornliero di vitamina C.
In questa ricetta però lo mangio cotto, preferendo la cottura al vapore piuttosto che la bollitura in cui la verdura perde parte dei suoi nutrienti.

Ingredienti:
1 cavolfiore
1 cucchiaino di capperi
una decina di olive nere o taggiasche
peperoncino
olio evo
1 spicchio di aglio
sale

mercoledì 14 novembre 2012

La Pasta e Fagioli e ricordi d'infanzia


Si, sapori d'infanzia, la pasta e fagioli come la faceva la mamma!
Ho passato anni senza più gioire di questo sapore, anche perché prima non la cucinavo mai, ma qualche giorno fà ci ho voluto provare e quello che ho sentito al primo boccone mi ha portato alla mente un fiume di ricordi.
Non sò se avete mai provato quella sensazione, quasi disarmante, di un sapore o un profumo riscoperto dopo tanto tempo legato a dei  momenti precisi del vostro passato, meraviglioso.
Volevo anche partecipare ad un contest sul colore marrone nel piatto ma mi sono resa conto che ormai era scaduto....




Ingredienti:
1/2 cipolla
olio evo
400 gr di fagioli borlotti freschi o 300 di secchi
Acqua qb
1 cucchiaio di dado vegetale
(oppure fate il brodo vegetale ancora meglio)
250 gr di pasta del formato che preferite
1 rametto di Rosmarino
1 foglia di alloro


mmmmmmm buona la pasta e fagioli! E poi diciamocelo, la pentola a pressione è una grande invenzione! Io la uso spesso ed anche in questa ricetta mi è stata di aiuto e ha dimezzato i tempi di preparazione.

martedì 13 novembre 2012

Pasticcini Cestini Fragolini - II Atto

Ripubblico questa ricetta che era stata una delle mie prime pubblicazioni alla nascita del blog, perché ho trovato questo bel contest di Perle ai Porchy e Limone & Stracciatella a cui voglio assolutamente partecipare sia con la versione salta con i Muffin alla zucca e rosmarino, sia con la versione dolce con questi Pasticcini cestini fragolini.



per la base:
200 gr di farina 00
150 gr di farina di riso
100 gr di zucchero di canna grezzo
80 ml olio di mais
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 chucchiaio di aceto
1 pizzico di sale
acqua fredda

per la crema:
200 ml di panna di soia
150 ml di latte di soia o avena o riso
80 gr di zucchero di canna
scorza di limone
1 bicchiere di fragole frullate
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio di agar agar

farcitura
fragole
limone
vino bianco
zucchero

Base: unire tutti gli ingrdienti secchi e poi l'olio, amalgamare con le mani per il processo di "sabbiatura", sempre come mi ha insegnato Cuoca Mattarella la "sabbiatura" consiste sostanzialmente nel fare assorbire l'olio alla farina e il risultato deve essere simile alla sabbia bagnata.

lunedì 12 novembre 2012

In attesa del compleanno di Paolo, Muffin alla Zucca e Rosmarino

In attesa della gara culinaria in occasione del compleanno del mio amico Super Paolino che si terrà fra due settimane io comincio a pensare, a macchinare e a scegliere...
Tema della gara: ricette tradizionali reglionali italiane, mmmmmmm, a quale regione mi posso affidare?
Alla calda e assolata Sicilia magari, in ricordo delle mie vacanze, spaghetti al pesto di pistacchi o arancini vegetariani, anzi no, alla Toscana, la ribollita che come dice Roberta "è la ricetta degli avanzi, dell'arte di elevare du' tozzi di pane vecchio e dù verdure in pura arte gastronomica...", oppure ancora Calabria, polpette di ricotta al sugo, o la Liguria, con la farinata, oppure in Trentino, canederli o spatzle... lo so già che andrò in ansia e non mi saprò decidere, aiutatemi, ma solo piatti vegetariani e o vegani, mi raccomando e tu, Dada, che sarai mia complice, abbi pazienza!
Intanto vi lascio questa ricettina, un muffin ala zucca e rosmarino, ma, occhio al rosmarino non esgerate, sennò sovrasta ogni sapore e ne approfitto anche per partecipare al contest di Limone&Stracciatella intitolato "CestiniAmo"
 

Ingredienti:
150 g di farina integrale
220 g di zucca già pulita
50 ml di olio evo oppure di mais biologico oppure una miscela dei due al 50%
noce moscata qb

martedì 6 novembre 2012

Zuppa di scarola e fagioli cannellini

Una domenica piovosa, le pulizie di casa, un pranzo quasi merenda e il mio infinito amore per i fagioli ed ecco qui, il tutto racchiuso in questo piatto adorabile.
Poi diciamocelo, i crostoni di pane abbrustolito aggiungono quel qualcosa di irresistibile a qualsiasi zuppa!


Ingredienti per 2 persone:
1 cespo di scarola
1 scatola di cannellini o 100 gr di cannellini secchi da cuocere prima
2 spicchi di aglio
pepe
olio evo
brodo vegetale
4 fette di pane

domenica 4 novembre 2012

Spatzle ai funghi pioppini

Un paio di settimane fa con un po' di amichetti abbiamo fatto una due giorni fuori porta, Venezia e borghi antichi in provincia di Padova.
Venezia è ormai tappa fissa, ci concediamo una volta l'anno un pomeriggio in compagnia di Walter, guida turistica "L'Altra Venezia" che ci mostra la faccia nascosta della città, calli non battute dal turismo, giardini nascosti e tante storie che ti fanno capire quanto splendido e unico sia quel luogo.
Abbiamo poi chiuso in bellezza il fine settimana con una tappa ad Arquà Petrarca, borgo medievale dove il Sommo Poeta passò i suoi ultimi anni di vita e dove ancora oggi sono conservate le sue spoglie.
La sorpresa è stata essere lì proprio la domenica della fiera della giuggiola. Il borgo era invaso da bancarelle di coltivatori e artigiani e come non fare una piccola spesa di prelibatezze?
Mi sono fatta incantare dalle bancarelle di funghi e mi sono portata a casa qualche porcino e un bel sacchettino di funghi pioppini o chiodini.
Non avendo la minima idea di come fare a conservarli ho fatto qualche ricerca e alla fine ho seguito le indicazioni di questo video: preparazione chiodini e li ho congelati, a distanza di qualche giorno ecco in cosa si sono trasformati!


Tempo di preparazione: 20 minuti
Ingredienti per 2 persone:
1 piatto di funghi pioppini puliti
1/2 confezione di spatzle
olio evo
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
1/4 di bicchiere di vino bianco

Questo è un piatto semplicissimo e veloce ma di una bontà assicurata.

domenica 28 ottobre 2012

Un must: Torta di Mele

Un grande classico di tutte le famiglie, chi non hai ma fatto una torta di mele???
Io stessa penso di averne fatte un centinaio, è la torta per eccellenza, amata da tutti.
Oggi ve la propongo in versione vegana, ne assicurto l'assoluta bontà.




 Ingredienti:
100 gr farina integrale
100 gr di farina 0
100 gr fecola di patate
150 gr zucchero di canna
buccia grattugiata di un limone
1 bustina di lievito per dolci o cremortartaro
100 ml olio di mais

giovedì 25 ottobre 2012

La Crostata di Zucca

L'ho già scritto più volte, con l'orto quando arrivano le verdure di stagione praticamente ne veniamo invasi e ora è il momento della zucca!
Nel frigo: zucca, nel freezer: zucca, sul balcone: zucca, nel forno: zucca.... ci manca solo che trovi la zucca aprendo l'armadio!


Ingredienti:
300 gr di farina di farro integrale
100 gr di zucchero di canna
70 ml di olio
70 ml di acqua circa
un pizzico di sale
buccia di un limone
cannella a piacere

mercoledì 17 ottobre 2012

Polpettine di hemp-fu patate e broccoli

Eccomi, tornata, forse, spero…
È un periodo di impegni fitti fitti, il lavoro alla faccia della crisi è in crescita vertiginosa e mi porta via un sacco di tempo, in più io, non sono capace di lasciar le cose a metà e fuggire dalla scrivania sommersa di carta e va sempre a finire che torno a casa la sera tardissimo, stanchissima e completamente bollita!
In effetti nell’ultimo mese la mia vita è stata tristemente, ufficio - casa, casa – ufficio, (non sono ancora riuscita nemmeno ad andare dal parrucchiere dopo le ferie, ho la saggina in testa!)  salvo per l’ultimo weekend passato in gira a Venezia e dintorni.
In  ogni caso eccomi di ritorno, con questa ricettina tanto carina realizzata in collaborazione con la mia amichetta di lunga data Angela in un uggioso pomeriggio domenicale.




Dosi per 6 persone
Un panetto di hemp-fu o tofu da 200 gr 
3 Patate
2 broccoli
Pan grattato

lunedì 1 ottobre 2012

Le lasagne della domenica

Le lasagne... sono sempre state il mio piatto preferito, ma da quando ho fatto la scelta veg me le sono scordate... fino ad oggi!!!
Non sò come, sarà stata la domenica uggiosa e noiosa, ma ieri sono riuscita a trovare quel giusto mix di sapori per una lasagna da favola!


 

Ingredienti:
una scatola di lasagne secche
spalmarisiella
no muh

per la besciamella:
olio 
farina
lattedi riso o soia
pepe

giovedì 20 settembre 2012

Le orecchiette del rientro

...ovvero le orecchiette di ritorno dalle vacanze, quando non hai fatto la spesa e in casa c'è quello che c'è (praticamente niente)!
Si inventano ricette con quello che si trova nel freezer, nel figo e in dispensa.

Ecco cosa sono riuscita a fare.


Ingredienti:
quello che avete in casa.... hahhahahha, ok scherzi a parte:
1 scatola di ceci
2 pomodori
qualche fetta di cipolla
1 spicchio di aglio
erbette (io le conservo congelate a palline, ne ho usate 2)
scorza di limone
200 gr di orecchiette
olio evo
sale


Mette sul fuoco la pentola con l'acqua per la pasta.

Crackers ai semi

Lo so, non arrabbiatevi, sono stata assente per un po’, perdonatemi ma tornata dalle ferie sono stata risucchiata in un vortice lavorativo malefico che mi ha letteralmente consumato…. Energia accumulata in 2 settimane di ferie consumata in 2 giorni di lavoro!
Quindi, con un po' di ritardo, ma torno qui a raccontarvi di questa ricettina davvero ben riuscita e ispirata da Unocookbook, (blogger fantastico!) che  naturalmente io ho rivisitato in base al mio gusto e agli ingredienti disponibili nella mia dispensa.




Ingredienti per una teglia di crackers
200 farina di farro integrale
70 gr di semi di sesamo
70 gr di semi di papavero
70 gr di semi di zucca
1 cipolla rossa non troppo grossa
1/2 spicchio di aglio

domenica 19 agosto 2012

Bocconcini di polenta croccante con ragù di muscolo di grano speziato

Lo so che è il 19 agosto e la polenta non è proprio il piatto più adatto in questi giorni, ma ieri sera la mia carissima zietta ne aveva fatta in abbondanza e me ne ha rifilato un piatto da portarmi via, quindi oggi polenta come se fossimo in montagna, ma con 35°!


Ingredienti per 2 persone:
Un piatto di polenta già pronta
una confezione di macinato di muscolo di grano o di macinato di seitan
6/7 cucchiai di passata di pomodoro o un vasetto di pomodori
1/4 di cipolla
1 spicchio di aglio
olio evo
erba cipollina essicata
spezie: tandori, curcuma, coriandolo
sale aromatico o dado vegetale

In una padella fare soffriggere in olio lo spicchio di aglio intero o schiacciato, come lo si preferisce, e la cipolla tritata, quando sarà bella dorata aggiungere il macinato di muscolo di grano e fare saltare per qualche minuto.
Sfumare con il mezzo bicchiere di vino bianco e lasciarlo evaporare a fuoco vivace, dopodichè aggiungere il pomodoro.

sabato 18 agosto 2012

Penne con melanzane a funghetto e la conserva di pomodori

Un grande classico delle mie estati, le melazane a funghetto!
E' una ricetta che lego a Davide, il papà del mio meraviglioso nipotino Riccardo, fu lui a farmele assaggiare per la prima volta, dedico a lui questo post, anche perchè qualche giorno fa era il suo compleanno, Auguri Davidone!
Queste melanzane si posso servire come contorno, sia caldo che freddo o si possono usare come condimento per pasta o riso,  deliziose.



Ingredienti per 2:
1 melanzana
4 spicchi di aglio
una decina di pomodorini (io ho usato un vasetto della conserva di pomodori che ho preparato un mesetto fa con la socia Cuoca Mattarella)
una manciata di foglie di basilico
cipolla facoltativa
olio evo
sale

Lavare le melanzane e tagliarle a cubetti, alcuni le fanno scolare per un'ora nello scolapasta con il sale, siceramente è un'operazione che salto sempre a piè pari, sono buone lo stesso!
Una volta tagliate le melanzane vanno fritte in abbondante olio di oliva finchè non prendono un bel colore dorato con un paio di spicchi di aglio.

domenica 5 agosto 2012

Crepes a colazione

Ogni tanto mi capita di svegliarmi con una voglia pazza di mangiare le crepes. E allora...





Ingredienti per 4 crepes:
150 ml di latte d'avena
4 cucchiai di farina
un pizzico di vaniglia bourgon
un pizzico di sale

Semplicissimo con l'amico minipimer. Mettere tutti gli ingredienti nel bicchierone del minipimer e frullare per qualche minuto, se non avete il minipimer, mettere la farina il pizzico di sale e quello di vaniglia in una ciotola, unire lentamente il latte mescolando con una frusta per evitare grumi.

lunedì 23 luglio 2012

Spaghetti con pesto alle zucchine

Insomma, l'avrete capito, tra qualche tempo, a furia di mangiar zucchine, mi verrà la pelle verde!!!
Questa sera mi sono ispirata alla ricetta delle Zucchine: dalla Romagna al barattolo di Cuoca Mattarella, rivisitandola un po' a modo mio come sono solita fare.
Il risultato è un piacevole piatto di spaghetti sfama convivente, prima che mangi me!


Ingredienti per 4 persone:
360 gr di spaghetti di farro, ma anche normali van bene
2 zucchine di medie dimensioni o 3 piccole
2 manciate di foglie di basilico
6 mandorle
1 cucchiaio di pinoli
1/2 di cipolla
mezzo spicchio di aglio
olio evo
sale o dado vegetale
pepe

Lavare e affettare le zucchine e pulire e affettare la cipolla.
Mettete le zucchine in una padella capiente con la cipolla e un filo di olio evo, far cuocere per una decina di minuti a fuoco vivace aggiungendo un goccio di acqua e un cucchiaino di dado vegetale (io uso il Dado Vegetale dell'azienda agricola Rob Del Bosco Scuro che è uno dei fornitori del Gas di cui faccio parte, è un composto a base di verdure - pomodoro, carote, cipolla, sedano, prezzemolo, basilico e porro - addensato a fuoco lento ed aggiunto di molto sale).

venerdì 20 luglio 2012

Crostata vegan bigusto

Mi hanno commissionato una torta di compleanno!
E' per il compleanno del figlio di una gasista del mio stesso G.A.S. Pane e Rose, lui non gradisce la frutta aimè, ma no problem, puntiamo sulla golosità.
Ho quindi recuperato a casa della mia socia Cuoca Mattarella da un libro di pasticceria naturale, la ricetta di una pasta frolla vegan che sembrava niente male, naturalmente modificata a modo mio.
L'ho sperimentata ieri sera in una crostata  farcita con 2 diverse marmellate fatte in casa, una da me, di fragole e una avuta in regalo da un'altro gasista, di albicocche.
Domani la rifarò farcita di goloso simil budino al cioccolato per il festeggiato.


Ingredienti:
300 gr di farina 0
100 gr di zucchero
60 ml di olio di mais bio
80 ml di acqua tiepida
10 gr di lievito
un pizzico di sale
la buccia di un limone
la punta di un cucchiaio di vaniglia in polvere
mezzo cucchiaino di cannella

In una ciotola miscelare tutti gli ingredienti secchi, farina, zucchero, lievito, sale, vaniglia canella e buccia di limone.

Teglia di zucchine e pomodori al gratin

Zucchine, zucchine e ancora zucchine!
Come se fosse un'invasione,
come se nel frigo, la notte, si moltiplicassero,
come se ricomparissero quelle che hai cucinato la sera prima...
Questa volta le ho trasformate in una teglia gratinata che pare quasi una lasagna.


Ingredienti per 4/5 persone:
2 grosse zucchine o 3/4 di misura normale (si, perchè dovete sapere che le zucchine dell'orto hanno delle dimansioni sovrumane e si trasformano in mostri se non le raccogli in tempo utile, basta un giorno in più del dovuto e ti ritrovi una zucchina grande quanto un polpaccio!)
4/5 pomodori bello sodi e maturi o una ventina o più di pomodorini, basta che siano belli saporiti
2 cipolle
pan grattato
grana grattuggiato o lievito secco per i vegan
olio evo
vino bianco un goccio
acqua qb
sale
pepe
maggiorana
timo

Ricetta facilissima e di grande effetto, anche se vi toccherà accendere il forno...
E per l'appunto, accendete il forno e scaldatelo a 180/190°.
Pulire e tagliare la cipolla a fette, anche spesse, metterla in un padellino con olio evo, meno di mezzo bicchiere d'acqua, un goccino di vino bianco e sale, farla cuocere a fuoco moderato fino a cottura e fino a che il liquido non si sarà tutto asciugato. 

mercoledì 18 luglio 2012

Insalata di melanzane alla marocchina o all'indiana?

Cominciano ad esserci le melanzane all'orto!
Questa sera ci mangeremo le prime tre raccolte personalmente con le mie manine. Intanto vi lascio la ricetta dell'Insalata di Melanzane alla Marocchina tratta dal libro si Stefano Arturi "Pausa Pranzo" fatta a modo mio e che avevo preparato nel mio primo catering casalingo di cui vi avevo raccontato in questo post.



Ingedienti per 2 persone:
una latta di pelati o 4 pomodori maturi
3 melanzane
1 cucchiaio di aceto
un pizzico di zucchero
peperoncino
cumino, coriandolo, paprika, nella mia versaione al posto loro c'è il garam masala
1 spicchio di aglio
sale

Come prima cosa accendete il forno alla massima temperatura, lo so fa caldo ma dovrete farlo molto prima di mettervi a tavola, quindi c'è poi tutto il tempo per far raffreddare la cucina!
Lavate le melanzane e bucherellatele con una forchetta, altrimenti vi esploderanno nel forno... buuuummmm!!!!
Ponetele sulla placca del forno ricoperta di alluminio e leggermente unta e infornatele per 30/40 minuti girandole a metà cottura.

lunedì 16 luglio 2012

Vegapplepie, la torta di mele amica degli animali

Tempo fa, marzo se non ricordo male, spronata dalla mia amichetta maremmana Roberta, autrice del blog "The Dreaming Seed", avevo partecipato ad un concorso indetto da Alce Nero in collaboraizone, aimè, con Donna Moderna, non amo particolarmente questo genere di riviste, ma i premi erano allettanti, delle forniture di prodotti Bio Alce Nero e mi sono fatta tentare.
Naturalmente ne io ne lei abbiamo vinto, ma pazienza, ci siamo divertite a cercare voti fra amici e conoscenti su tutto il web!
Ecco la ricetta della torta di mele con la quale ho partecipato.

 


 
Ingredienti
250 gr di farina di farro 
120 gr di fecola di patate o amido di mais
100 ml di olio di semi mais o girasole deodorato bio o di oliva leggero
250 gr di zucchero di canna
260 ml di latte di soia o di riso o di avena
3 o 4 mele gialle bio
la buccia di un limone bio non trattato
1 bustina di cremortartaro o lievito
un cucchiaio di marmellata/composta di pesche alce nero o cannella a piacere



Accendre il forno a 180 gradi. 
Mescolare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, farina, fecola, zucchero, cannella, cremortartaro, unirvi l'olio e impastare con le mani o con una frusta fino a che l'impasto non risulti come sabbia bagnata.

Insalata di cereali, verdure e legumi


Fa caldo, tanto caldo e la voglia di mangiare cibi freddi prevale su tutto, ma non è detto che un cibo freddo sia meno buono, saporito o richieda minor preparaizone di uno caldo, a volte si, ma non sempre. Ieri per pranzo ho preparato una bella insalata di cereali misti, verdure e legumi.

 

Ingredienti:
250 gr fra farro e avena
qualche cucchiaio di lenticchie già bollite e insaporite
1 patata
2 manciate di fagiolini
2 pomodori
qualche cucchiaio di pesto
1 cucchiaio di pinoli
4/5 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
1 spicchio di aglio
poca cipolla
olio evo
sale
1 cucchiaio di pesto (facoltativo)

Questa ricetta è molto facile e ricca di ingredienti, visto che le cose da fare sono più di un paio la scriverò a punti ma non fatevi spaventare, perché mentre cuociono i cereali e le verdure, avete tutto il tempo di preparare tutti gli altri ingredienti.
  • Mettere sul fuoco una pentola di acqua, portarla a bollore, salarla e cuocerci i cereali. Badate che entrambe i cereali abbiano lo stesso tempo di cottura, altrimenti regolarsi buttandone prima uno e poi l'altro, il mio farro e la mia vena cuocevano entrambe in 30 minuti. Scolare e, se avete tempo lasciare raffreddare mescolando ogni tanto, se avete poco tempo, passare sotto l'acqua fredda per raffreddare più velocemente.

lunedì 9 luglio 2012

Cous cous integrale e zucchine al forno con aromi del balcone

Zucchine, si, un altro post sulle zucchine, ma non ci posso far nulla, quando l'orto comincia a dare i suoi frutti è così, si cucina e si mangia quello che c'è e devo dire, non c'è niente di meglio!
Che senso ha cercare e comperare le zucchine a dicembre? Di serra, insapori, no no!
Il mio babbo mi ha cresciuta con i sapori autentici della verdura cresciuta al sole della brianza e devo dire di essere molto fortunata e di avere sempre mangiato verdure con sapori a molti, abituati magari alla verdura della gdo, sconosciuti.
Questa ricetta l'ho pensata oggi mentre pranzavo in un posticino dove, fortunatamente, il bravo cuoco prepara sempre molte verdure, sia cotte che crude, tra cui le zucchine al forno.
Non le ho mangiate a pranzo, ma mi sono detta, le cucino stasera! Ed ecco qui, il mio Cous Cous e Zucchine al Forno con Aromi del Balcone, si perchè il babbo ha l'orto, io invece mi accontento del balcone!!!
 


Ingredienti per persona:
50 gr si cous cous
1 zucchina medio grande
olio evo
vino bianco secco
cipolla
timo
origano
santoreggia
maggiorana
sale
pepe

Lavare e tagiare le zucchine a fette spesse almeno mezzo centimetro, foderare la placca del forno con carta forno e adagiarvi le zicchine a fette, irrorare di con olio, ma senza esagerare e una spruzzata di vino, salare, pepare e aggiungere le erbe aromatiche, io ho abbondato, 4 o 5 rametti per ciascuna.
Infornare a 180° per una ventina di minuti, quando saranno morbide, spostarle nella parte alta del forno e accendere il grill per qualche minuto, giusto per colorarle un po'.

domenica 8 luglio 2012

Strudel con ragù bianco di muscolo di grano e zucchine

Nell'orto del babbo è il momento delle zucchine, zucchine a pranzo, zucchine a cena, zucchine a merenda e a colazione!!!
Quindi tocca inventarsi qualcosa di particolare, ecco a voi lo "Strudel con ragù bianco di muscolo di grano e zucchine" altresì consociuto come Il Pasticciotto.

Ingredienti:

1 confezione di pasta sfoglia vegan oppure pasta sfoglia home made
1 confezione di macinato di muscolo di granoo di macinato di seitan
3 zucchine
1 cipolla
2 gambi di sedano
olio evo
1 bicchiere di vino bianco secco
sale
pepe
spezie tandori
latte di soia

Mettere a soffriggere in abbondante olio di oliva la cipolla tagliata a fettine e le coste di sedano talgiate a pezzettini fini, lascire soffriggere a fuoco basso per qualche minuto e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco.

giovedì 5 luglio 2012

Hummus mon amour - حُمُّص

Lo hummus - in arabo حُمُّص hummus - nasce nei paesi arabi, è un classico anche nella cucina israeliana, e la sua origine si perde nell'antichità...
On line si trovano un milione di ricette di hummus tutte simili ma tutte differenti, e allora aggiungo anche la mia, un milione e uno!


 

Ingredienti:
ceci cotti 1 tazza o 1 scatola (a voi la scelta se già pronti o se cotti home made)
olio evo qb
aglio a piacere
1 cucchiaio di thain (anche senza va bene)
succo di mezzo limone o più, a gusti
la punta di un cucchiaino di cumino
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe

Semplice, semplice, semplice: buttare tutti gli ingredienti nel bicchiere del mini pimer e frullare fino ad ottenere una crema.
Se la consistenza è poco cremosa potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua o di latte di soia per diluire.

lunedì 2 luglio 2012

Insalata di patate, cipolle e olive

Una ricetta del mio primo catering: l'insalata di patate, cipolle e olive nere, l'ho preparata anche alla festa dei popoli, con un discreto successo direi!

Ho trovato questa ricetta su di un libro molto carino, si initola "Pausa pranzo, come stare lontano dai bar e vivere felici" scritto da Stefano Arturi, ninete di vegan, ma una miniera di idee per chi come me lavora davanti ad un pc e non ha molte alternative per una buona pausa pranzo se non il classico panino al bar o self service dozzinale che a parer mio è tutt'altro che buono!


Ingredienti per 4/5 persone:

700 gr patate
2/3 cipolle, se rosse, bianche o ramate non fa differenza
una manciata di olive nere
100 ml olio evo
100 ml acqua
100 ml vino bianco secco
50 ml aceto (io uso quello di mele ma va bene anche l'aceto di vino)
sale e pepe qb

La preparazione di questa insalata è davvero semplicissima, pelare le patate, lavarle e tagliarle a fette spesse circa mezzo centimetro.
Fare altrettanto con le cipolle.
Miscelare olio, acqua, vino e aceto in una pentola capiente e metterci le patate e le cipolle e salare.
Mettere sul fuoco e portare a bollore a fiamma media, abbassando poi a bollore raggiunto fino a quando le patate avranno raggiunto la cottura.
Una volta raggiunto un grado di cottura "al dente" ma non troppo, spegnere il fuoco e fare raffreddare il tutto nel liquido di cottura, durante il raffreddamento le patate, anche a fiamma spenta, continueranno a cuocere per un po'.

venerdì 29 giugno 2012

Maionese senza uova, magia???


Qualcuno, ma giusto qualcuno, mi ha chiesto questa ricetta ... al catering è stata una delle cose che più ha incuriosito tutti quanti!



Qundi eccola qui, la ricetta della MiTTTTTTica Maio Senza le Uova:

1/2 bicchiere latte di soia al naturale, circa 100 ml
olio di semi di mais o girasole ma deodorato (io uso il mais di solito)
succo di 1/2 limone o più
aceto o senape 1 cucchiaino circa
sale qb
curcuma, la punta di un cucchiaino per colorare e poi fa bene! Leggete qui quante proprietà benefiche possiede: curcuma.

"In base a recenti studi è risultato che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l'insorgere di almeno otto tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia. La curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell'organismo, in particolare del fegato e come antinfiammatorio. Queste proprietà salutari che vengono attribuite alla curcuma dalla tradizione popolare sono le stesse che oggi vengono confermate dalla medicina ufficiale, anche alla luce dei numerosissimi studi e scoperte che la scienza attuale ha ufficialmente confermato."

 

Veniamo alla nostra maionese, versare nel bicchiere del minipimer il latte con la curcuma e frullare aggiungendo l'olio "a filo" fino a che il composto non cambia la sua consistenza addensandosi, come per la maionese classica.
A questo punto aggiungere gli altri ingredienti, succo di limone, aceto o senape e aggiustare di sale, frullare ancora un pochino per far amalgamare bene il tutto oppure mescolare energicamente.
Le quantità di questi ultimi ingredienti, limone aceto o senape, sono molto variabili in base al gusto personale di ognuno.

martedì 26 giugno 2012

Assenza giustificata...

Eccomi di nuovo! Sono tornata!
Non sono nè sparita nè andata in vacanza, sono solo state delle settimane davvero piene di impegni, sia ai formelli che non.

La scorsa settimana, io e la socia Greta, ci siamo cimentate nel catering per la festa aziendale di dove lavoro.

Eccoci qui nel delirio della preparazione...

Siamo state incaricate della preparazione degli antipasti e dei primi, e tutto questo ci ha portato via parecchio tempo, in più, finito questo, sono stata impegnata per due week end di fila al reparto veg della cucina della Festa  dei Popoli di Cassano D'Adda.

Ora ho estremamente bisogno di riposo e ricarica, non parteciperò nemeno al vegan contest del boccaccio, ho scelto il relax e il fresco a 1.200 metri!!!

Ma andiamo con ordine, eccovi un po' di foto dei piatti preparati per il catering aziendale:

giovedì 14 giugno 2012

Tortine al cioccolato con crema di riso e sorpresa

Eccomi qui! Qualche giorno di assenza ma sono super impegnata ai fornelli con la sociamica Cuoca Mattarella per un catering goloso goloso che serviremo domani sera per la festa aziendale estiva dell'azienda in cui lavoro.

Vi lascio ancora per qualche giorno, gustatevi queste tortine con la sorpresa!


Ingredienti per circa 10 muffins/cup cakes/tortine
  • 200 g farina bianca
  • 150 g zucchero di canna
  • ½ bicchiere di olio di semi di mais spremuto a freddo bio
  • 80 g di cacao amaro in polvere
  • 80 g di cioccolato in scaglie
  • 60 g di amido di mais
  • 1 tazza di latte di soia o di riso
  • 2 cucchiaini di lievito
  • ½ cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere
  • 2 o 3 di cucchiai di liquore tipo rum (facoltativo)

Per la crema:
  • 250 ml di latte di riso
  • 180 g di zucchero
  • 40 g di farina di riso
  • 3 cucchiai olio di mais come sopra
  • agar agar 1 cucchiaino

Per la sorpresa:
  • Frutta in conserva (io ho usato le more frasche in agrodolce)

Unire tutti gli ingredienti secchi, poi l’olio e in ultimo il latte e il liquore mescolando bene.
Versate l’impasto negli stampi o nei pirottini e cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 15-20 minuti, dipende un po’ dal forno, ognuno conosce il suo…
Prova stecchino mi raccomando, così si va sul sicuro!

venerdì 8 giugno 2012

Il compleanno, un'amica di fornello ma non solo, e i semifreddi vegan!

Oggi è il mio compleanno, ma con questo post non mi voglio auto festeggiare ma voglio celebrare la mia amica e socia di fornello Cuoca Mattarella che mi ha aiutato a realizzare questi fantastici semifreddi vegan.

Non vi pubblico la ricetta perchè è giusto che lo faccia lei sul suo sito www.cuocamattarella.it a tempo debito.

Ci siamo conosciute ad uno dei suoi meravigliosi corsi di cucina vegetariana e vegana e la passione per la cucina ci ha fatte incontrare di nuovo, parlare e scambiare idee fino a che abbiamo cominciato a realizzare qualcosa insieme, iniziando con una cena di presentazione per uno dei suoi corsi, poi un'aperitivo per G.A.S.iamoci, ora una realizzazione di dolci a tema per la Spleen Orchestra e in futuro chissà!!! 
Insieme siamo "Le Ver(E)dure!" e su richiesta siamo disponibili a cucinare per chi ne avesse bisogno!

Torniamo alle torte, questo è il semifreddo al caffè:


giovedì 7 giugno 2012

Il mio primo catering casalingo

Qualche giorno fa mi è stato proposto, in occasione dell'arrivo di qualche cervellone informatico per una consulenza per l'azienda in cui lavoro, di pensare al loro rifocillamento.
Senza rifletterci più di tanto o pensarci due volte, ho detto SI!
Ho passato circa tutta la settimana precedente pensando a cosa cucinare...
Ecco il risultato:



Due diverse bruschette, una con feta aromatizzata con origano e scorza di limone guarnita con pomodorini e cipolla tagliata a velo e l'alta con hummus, carote e rucola.



martedì 5 giugno 2012

L'aperitivo per G.A.S.iamoci!



Eccomi finalmente, dopo giorni impegnatissimi per l'organizzazione e la gestione di "G.A.S.iamoci a concorezzo.  Piccolo mercato di produttori sostenibili e tante idee praticabili" realizzato dal G.A.S. di cui faccio parte "Pane e Rose".

Guardate il nostro blog:

Blog volantino Gasiamoci

Blog ci siamo Gasati

e le foto della giornata qui:

Facebook Pane e Rose Foto Gasiamoci

Avete visto cosa siamo riusciti a tirare in piedi? Siamo felici e soddisfatti, è stata una giornata faticosa, ma bellissima e condivisa con tante persone meravigliose.

Io in particolare mi sono dedicata all'organizzazione e preparazione dell'aperitivo con la mitica Cuoca Mattarella, insieme siamo "Le Ver(E)dure!", abbiamo sfamato la piazza!

giovedì 31 maggio 2012

La pizza paradisiaca, ovvero "Il Paradiso Della Pizza"


 

Sono amici, è vero, ma ciò non toglie che la loro pizza è una delle migliori della brianza! Anzi, la migliore! http://www.ilparadisodellapizza.it/

Invito tutti coloro che vivono in zona del Vimercatese a farci un salto, anche da un po' più lontano, ne vale davvero la pena.

La foto è del consiglio della settimana che si è pappata la mia amichetta Dadolada, si perchè ogni settimana Marco, il pizzaiolo, ne inventa una nuova, con prodotti di stagione, ricercati e strepitosi.

Io non mangio più carne e pesce, ma finchè lo facevo non me ne scappava nemmeno uno di "consiglio"!

martedì 29 maggio 2012

Strawberry Invasion!

Ve lo avevo detto che siamo invasi dalle fragole dell'orto del babbo???

Una bella marmellata è quello che ci vuole in questo caso...


Ingredienti:
fragole
zucchero
succo di limone

Dunque dunque, non ho le dosi precise ma mi pare che fossero 1 kg e 200 g di fragole, zucchero 400 gr, forse anche meno, succo di un limone.
Ho messo tutto in una ciotola e lasciato macerare per una notte, il giorno seguente ho messo sul fuoco per un'oretta e mezza e poi frullato il tutto.

sabato 26 maggio 2012

Pasticcini fragolini

Per un invito a pranzo familiare questa mattina, svegliata dalle mie gattone affamate, ho pensato di preparare un dolce, ma non volevo la solita torta, e visto che siamo invasi dalle fragole coltivate dal babbo ecco fatto: pasticcini fragolini!

Premetto, prima di cominciare questa ricetta, che è frutto dell'insieme di due diverse preparazioni, la base di una, la crema di un'altra, e anche e soprattutto dei perziosi insegnamenti dei corsi della mia amica e maestra Cuoca Mattarella.
Fatevi un giro nel suo sito e scoprite quant'è brava e quante meraviglie prepara: www.cuocamattarella.it !!!


per la base:
200 gr di farina 00
150 gr di farina di riso
100 gr di zucchero di canna grezzo
80 ml olio di mais
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 chucchiaio di aceto
1 pizzico di sale
acqua fredda

per la crema:
200 ml di panna di soia
150 ml di latte di soia o avena o riso
80 gr di zucchero di canna
scorza di limone
1 bicchiere di fragole frullate
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaio di agar agar

farcitura
fragole
limone
vino bianco
zucchero

Base: unire tutti gli ingrdienti secchi e poi l'olio, amalgamare con le mani per il processo di "sabbiatura", sempre come mi ha insegnato Cuoca Mattarella la "sabbiatura" consiste sostanzialmente nel fare assorbire l'olio alla farina e il risultato deve essere simile alla sabbia bagnata.

venerdì 25 maggio 2012

Crocchette di fave


Lo so che ormai èil momento di fave fresche, però avevo una mezza confezione di favesecche decorticate da far fuori… quindi ecco qui una ricettinasfiziosina per un aperitivo o uno spuntino o un pic-nic fuori porta,visto che sembra essere finalmente arrivato il caldo, anche se adesso c'è il temporale!!!

 
250 gr di fave secche decorticate
1/2 spicchi d’aglio
1 cipolla o scalogno o cipollottofresco
Prezzemolo tritato
Una punta di bicarbonato
½ cucchiaino di lievito
1 cucchiaio di farina 00
1 cucchiaino garam masala secondo i gusti
Sale
Pepe

Mettete le fave secche per unanotte a bagno, il giornoseguente frullatele formando una pappina di fave (non propriopurea).

Vellutata di zucchine e patate con verdure fresche




INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
  • 4 zucchine di media grandezza o 5/6 piccole
  • 2 patate di media grandezza
  • 1 pomodoro bello sodo
  • 1 carota
  • ½ peperone giallo
  • ½ Porro o cipollotto
  • Peperoncino
  • Olio evo
  • Cipolla
  • Brodo vegetale
  • Sale

Pelare, lavare e tagliare le patate a pezzi (più piccoli sono più in fretta cuociono) e metterle a bollire in acqua salata.
Lavare e tagliare le zucchine a pezzi. Preparare un soffritto con olio e cipolla e aggiungerci le zucchine, farle insaporire e bagnarle con un bicchiere di brodo (io l’ho dosato ½ per volta, non tutto insieme). Se si asciugasse troppo aggiungere ulteriore brodo.
Nel frattempo pulire il pomodoro la carota il peperone il porro o cipollotto (io ho usato solo un pezzettino di porro, non tutto, mi sembrava troppo, dosaggio a piacere) e tagliarli tutti a quadratini piccoli piccoli mettendoli in una ciotola con olio sale e peperoncino a piacere e lasciarli “riposare”.
Una volta cotte le patate e le zucchine scolarle (ma senza buttare il brodo delle zucchine), unirle in una ciotola e frullarle aggiungendo il brodo delle zucchine rimasto per avere una consistenza mediamente liquida, sta ai gusti di ciascuno se lasciare la vellutata più o meno liquida.

... comincio così...


...comincio così...